Come fare il riesame delle domande respinte per le indennità del Decreto Sostegni bis

simposio lavoro piattaforma
In programma un Simposio sul futuro dell’economia e del lavoro su piattaforma
19 Ottobre 2021
indennità discontinuità spettacolo
In arrivo l’indennità di discontinuità per i lavoratori dello spettacolo
4 Novembre 2021
Tempo di lettura: < 1 minuto

Martedì 18 ottobre l’INPS ha pubblicato le istruzioni per procedere con il riesame delle domande respinte relative all’indennità di 1.600 € del Decreto Sostegni bis.

L’INPS ha pubblicato le istruzioni per la gestione delle istruttorie

Con il Messaggio 18 ottobre 2021, n. 3530, l’INPS fornisce le istruzioni per la gestione delle istruttorie relative al riesame delle domande respinte per le indennità del Decreto Sostegni bis. Le domande riguardano l’indennità di 1.600 € prevista dall’art. 42 del D.L. n. 73/2021 e in generale sono state respinte per non aver superato i controlli inerenti all’accertamento dei requisiti normativamente previsti

Come fare il riesame per le richieste di indennità respinte?

Un primo modo per fare domande è quello di inviare la documentazione richiesta attraverso il link “Esiti”. Il link si trova nella stessa sezione del sito INPS in cui è stata presentata la domanda “Indennità COVID-19 (Decreto Sostegni Bis 2021)”.

Un’altra modalità di invio della documentazione alla struttura territoriale di competenza è la casella di posta istituzionale dedicata. La casella è denominata riesamebonus600.nomesede@inps.it ed è istituita per ogni Struttura territoriale INPS.

L’INPS ha anche precisato che il termine, da considerarsi non perentorio, per proporre il riesame è di 20 giorni. I 20 giorni decorrono dalla data di pubblicazione del messaggio o dalla data di comunicazione dell’esito di reiezione se successiva.

riesame indennità respinte