Decreto Sostegni: contributo a fondo perduto per la Partita IVA

Global Youth Forum Covid-19
Global Youth Forum: cooperatori dal mondo racconteranno la loro esperienza con il Covid-19
22 Marzo 2021
lazio-lavoratori-spettacolo
Lazio: contributo una tantum anche per i lavoratori dello spettacolo
31 Marzo 2021
Tempo di lettura: 2 minuti

II Decreto Sostegni è entrato in vigore il 23 marzo 2021 e prevede per i titolari di Partita IVA l’erogazione di un contributo a fondo perduto. L’Agenzia delle Entrate ha già definito anche le modalità di richiesta per il contributo.

Decreto Sostegni: il contributo per i titolari di partita IVA

Il Decreto Legge 22 marzo 2021, n. 41, detto anche Decreto Sostegni, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 22 marzo. L’articolo 1 riporta le disposizioni in merito al Contributo a fondo perduto in favore degli operatori economici e proroga dei termini per precompilata IVA.

L’Agenzia delle Entrate con Provvedimento 23 marzo 2021, ha definito il contenuto informativo, le modalità ed i termini di presentazione dell’istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto.

L’ammontare del contributo è determinato applicando una diversa percentuale alla differenza tra l’importo della media mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2020 e l’analogo importo dell’anno 2019. Nel documento di seguito si trovano le indicazioni per effettuare il calcolo.

In particolare, l’Agenzia ha chiarito che il sostegno riguarda le imprese che nel 2019 hanno conseguito ricavi o compensi non superiori a 10 milioni di euro. Le imprese devono aver registrato, nel 2020, un calo mensile medio del fatturato e dei corrispettivi, rispetto al 2019, di almeno il 30%.

Il contributo spetterà anche a soggetti che hanno attivato la partita IVA a partire dal 1° gennaio 2019 senza dover dimostrare di aver avuto un calo di fatturato/corrispettivi. È infatti sufficiente che rispettino il presupposto del limite di ricavi o compensi di 10 milioni di euro.

Come fare domanda

I soggetti che rientrano nei criteri possono inviare la loro domanda all’Agenzia delle Entrate dal 30 marzo 2021 fino al 28 maggio 2021.

L’invio della domanda per accedere al contributo può essere fatto tramite intermediario o direttamente attraverso i canali telematici dell’Agenzia. La piattaforma è resa disponibile dal partner tecnologico Sogei.

Contattaci
shares