Doc Servizi invitata a Torino per raccontare la sua esperienza all’ILO

Schiavismo
È il caporalato lo schiavismo del XXI secolo?
1 Giugno 2019
Il Centro Studi Doc a Bucarest per costruire una visione trasformativa dell’economia a CIRIEC 2019
10 Giugno 2019
Tempo di lettura: 3 minuti

Da 10 anni l’International Labour Organization (ILO) organizza una settimana internazionale di studio e formazione dedicata alle pratiche dell’Economia sociale e solidale. Doc Servizi è stata invitata a raccontare la propria esperienza come piattaforma cooperativa di autogestione del lavoro.

L’accademia dell’ILO sull’Economia sociale e solidale

L’International Labour Organization (Organizzazione internazionale del lavoro, ILO) è un’agenzia specializzata delle Nazioni Unite. L’ILO promuove la giustizia sociale e i diritti umani internazionalmente riconosciuti, con particolare riferimento a quelli riguardanti il lavoro in tutti i suoi aspetti.

Da 10 anni l’ILO sostiene lo sviluppo di modelli alternativi di economia anche attraverso un’accademia dedicata all’Economia sociale e solidale. Si tratta di una settimana di formazione che unisce ricercatori, attivisti e rappresentanti delle istituzioni provenienti da tutte le parti del mondo per riflettere insieme e condividere best practices che possano poi essere messe in atto nel proprio paese. L’Accademia, svoltasi per la prima volta all’International Training Centre of the ILO (ITC/ILO), ha girato tutto il mondo (ad esempio, l’anno scorso si è svolta in Brasile) per poi tornare proprio nel 2019 a svolgersi al suo luogo di nascita a Torino. In occasione dei 100 anni dell’ILO, l’accademia ha avuto come focus il tema “Social and Solidarity Economy: a Human-Centred Agenda for the Future of Work”, “Economia sociale e solidale: un’agenda centrata sull’uomo per il futuro del lavoro”.

La formazione dell’ICT/ILO non è una formazione statica, ma prevede numerosi momenti di scambio, confronto e laboratori didattici. Dall’intervento di Carlo Borzaga presidente Euricse, alle visite per scoprire casi di studio, come il workers buyout della Cartiera Pirinoli. O ancora l’esperienza di Slow Food Italia raccontata da Carolina Modena, fino alle riflessioni di Frédéric Lapeyre dell’ILO sulla transizione tra lavoro informale e formale. I momenti di studio e confronto e le opportunità di imparare gli uni dagli altri sono state numerose.

Teoria e pratica del cooperativismo di piattaforma: l’esempio di Doc Servizi e della sua rete

Mercoledì 5 giugno Francesca Martinelli è stata invitata da Flaviano Zandonai a partecipare all’incontro “Un approccio umano alla tecnologia: dall’economia di piatteforme alle cooperative come comunità ad apprendimento continuo”

Alla decima edizione dell’Accademia sull’Economia Sociale e Solidale organizzato dall’International Training Centre of the ILO (ITC/ILO), la direttrice della Fondazione Centro Studi Doc ha raccontato il modello del cooperativismo di piattaforma portando gli esempi concreti di Doc Servizi e della rete Doc.

Dopo Francesca Martinelli sono intervenuti anche Sarah de Heusch per raccontare l’esperienza di SMartBe e, in video, Trebor Scholz, professore alla The New School di New York e fondatore del movimento del coperativismo di piattaforma.